Menu

Mini Escapes – Sulle tracce del tesoro di Anne Bonny

  • Anno: 2022
  • Giocatori: 1-6
  • Età minima: 12+

Mi chiamo Jack Pike, e sono un... diciamo, avventuriero. Ho un grosso affare in ballo, ma non posso parlarne ora. Mi trovo a Mosca al momento, e devo prendere... in prestito, sì... alcuni oggetti che mi saranno molto utili, nel prossimo futuro. Sempre che io riesca a uscire vivo da qui.

Maggiori dettagli
  • Anno: 2022
  • Genere: Investigativo, Deduzione, Puzzle
  • Game Design: Christian Giove
  • Illustrazioni: Stefano Tartarotti
  • Developer: Christian Giove
  • Grafica: Margherita Cagnola
  • Giocatori: 1-6
  • Durata: 60 min
  • Età minima: 12+

Scopri Mini Escapes – Sulle tracce del tesoro di Anne Bonny

Vi presentiamo gli Unfolding Escapes, un nuovo tipo di Escape room: un singolo foglio “ripiegato” che sta in una tasca, per essere portato e giocato ovunque! Apritelo seguendo le istruzioni, con la comoda App a portata di mano, e iniziate a far girare gli ingranaggi!  

Fate attenzione a non svelare troppo! Sarà l’applicazione stessa a darvi conferma di poter continuare il vostro viaggio di esplorazione! 

Mini Escapes – Sulle tracce del tesoro di Anne Bonny contiene 3 Escape room pieghevoli da 45-60 minuti l’una. Sono giocabili singolarmente, ma tutte insieme vi immergeranno in una storia avvincente, a lume di torcia! Controllate la difficoltà degli scenari sul retro della scatola, riunitevi con il vostro gruppo di amici e scansionate il QR code per dare il via alla vostra partita. 

Seguite l’avventuriero e contrabbandiere Jack Pike, la cui prima missione ha origine in un magazzino nel sottosuolo di una villa appartenente a un oligarca russo, a Mosca! Successivamente, attraversate il globo terrestre per approdare su un’isola e vivere una vera e propria avventura pirata!… Se supererete le prove che vi si pareranno davanti, potreste diventare ricchi come dei re! 

È SOLO UN PRESTITO

Jack Pike, circa 2 mesi fa, era a un’asta parigina, e lì un certo Romanov gli ha soffiato un lotto di beni di Anne Bonny, la famosa piratessa dei Caraibi, per l'assurda cifra di 100.000 euro! Alcuni di questi oggetti sono fondamentali per trovare il suo tesoro perduto! A questo punto, non gli resta che entrare di nascosto nei suoi magazzini privati a Mosca per "prendere in prestito" quello che gli serve... quel riccone nemmeno si accorgerà di una manciata di oggetti in meno! In compenso, la cosa potrebbe farsi assai rischiosa... se lo beccassero.

L'ISOLA DEL TESORO

Come dicevamo poco sopra, gli oggetti “presi in prestito” a Mosca da Jack, assieme al suo diario che ha vinto a poker, gli hanno permesso di ottenere la posizione dell'isola in cui la piratessa ha nascosto il suo tesoro. Per fortuna, un amico contrabbandier...ehm, informatore, gli doveva un favore e, grazie a lui, Jack si è procurato un motoscafo. Ora, è al largo dell’isola, e deve solo capire dove attraccare per iniziare a seguire le indicazioni del diario. Obiettivo: raggiungere il tesoro! Se tutto andrà bene, domani a quest'ora Jack sarà ricco e con un mojito in mano.

IL GALEONE SEPOLTO

È stato un lungo viaggio, ma mentre Jack avanza in quella che sembra una cavità naturale, (saltuariamente rinforzata da qualche trave), non riesce a fare a meno di pensare al tesoro di Anne Bonny: quasi lo sente tintinnare tra le sue mani...
Quella piratessa era veramente fuori di testa! Ha lasciato dietro di sé dei veri e propri rompicapo, per non dire... grattacapo! Ma grazie all'ingegno e all'esperienza del nostro avventuriero, siamo sicuri che anche voi riuscirete ad arrivare in fondo a questo mistero, e a essere i primi a potersi vantare di aver "quasi" battuto, la capitana Bonny!

close